Presidio del volontariato a.s. 2016-2017

Presidio del volontariato Presidio del volontariato

Presidio del volontariato “gim che bulo” in piena attività.

Il presidio del volontariato “Gim ch’é bulo!” è operante dall’anno scolastico 2009-2010 all’interno dell’istituto Superiore Omnicomprensivo Rosselli - Rasetti, in collaborazione con il CeSVol Perugia (Centro servizi del Volontariato di Perugia) ed il coordinamento del professore Mariano Centomo.

Nel corso dell’anno scolastico 2016-17 numerose sono le iniziative messe in atto dal Presidio, grazie al pieno appoggio del Dirigente d’istituto Eleonora Tesei, ed alla collaborazione di Istituzioni, Enti e Associazioni.

La prima iniziativa tenutasi il 21 Novembre, in occasione della giornata Internazionale dei diritti dei bambini e degli adolescenti siamo andati nelle classi seconde della scuola secondaria di primo grado ed abbiamo approfondito con loro

l’ importanza del rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo, utilizzando letture, poesie e canzoni. Siamo stati aiutati, in questo percorso dalla Signora Brunetta Bellucci, volontaria storica dell’Associazione Emergency, e grazie a lei abbiamo potuto parlare anche dell’importante lavoro svolto da questa associazione nei paesi in guerra.

Il 27 Gennaio, come già fatto lo scorso anno, abbiamo partecipato al progetto della Fondazione Rondine, in provincia di Arezzo. Sono state coinvolte le classi superiori e la classe 3B della secondaria di primo grado medie. La fondazione Rondine, nell’omonima cittadella medioevale, ospita studenti provenienti dai paesi in guerra che in questo sperimentano una vita di convivenza, di formazione e di studio e possono testimoniare, una volta rientrati nei paesi di origine, che è possibile realizzare concretamente la pace. Appena arrivati alcuni dei ragazzi del posto, ci hanno accolto con un saluto. Dopo la presentazione, ci siamo divisi in gruppi e abbiamo fatto un mini “caccia al tesoro” per la Cittadella di Rondine. Una volta fatto la caccia ci siamo ridivisi in gruppi con i ragazzi dello studentato che sono di nazionalità diverse. Attraverso giochi interattivi abbiamo avuto l’opportunità di scoprire il valore del dialogo e la pacifica convivenza. Abbiamo imparato a comprendere e gestire i conflitti interpersonali

Il 28 Gennaio abbiamo aderito alla campagna dell’AIRC (Associazione Italiana per la ricerca Contro il Cancro) vendendo le reticelle di arance ai compagni della Scuola e ai Docenti e con il contributo raccolto possiamo fare la nostra parte nella ricerca contro questa malattia.

Il 3 Febbraio in collaborazione con CSC (Centro Socio Culturale) l’Incontro si è svolto il 5°torneo di briscola intergenerazionale fra noi e gli anziani e a seguire la cena preparata dalle volontarie del CSC ed allietata dalle musiche di Fabio Rubaca e del gruppo Musicale Trasimeno Clearwater Revival. Noi ragazzi del Presidio abbiamo pensato di donare i soldi raccolti con la cena ai terremotati di Preci, per dare il nostro contributo alla raccolta fondi promossa dal Comune castiglionese in collaborazione con le associazioni del territorio. Hanno aderito all’iniziativa circa cento persone e sono stati raccolti circa 1.000,00 euro

Altri attività imminenti sono i corsi di “clowneria”, sia con i ragazzi del Presidio che con la classe 1° A Servizi Socio-Sanitari condotti da Donato Bini chiamato “ mago DUDI”. La Clowneria è l'uso delle tecniche del clown e del circo a favore di chi soffre un disagio fisico, psichico o sociale in corsia d'ospedale, in case di riposo, in comunità psichiatriche, in carcere, ecc.. Gli argomenti sono: coesione nel gruppo, fiducia, tecniche di comicoterapia, il personaggio-clown, il clown nel sociale. Alla fine dell’incontro si realizza sempre uno spettacolo realizzato nelle strutture adeguate (Scuola Elementare, Istituto Villa Nazzarena,Casa protetta di Panicale...) “NON SI DEVE ESSERE “DOTTORI” O “INFERMIERI” PER FREQUENTARE QUESTO CORSO!

A presto con le prossime iniziative del Presidio “Gim ch’è Bulo!”

 

Il Presidente del Presidio

Marta Cecconata 3° RIM

Vai all'inizio della pagina